2015 – Pollena’s Art

Un murales per abbattere le barriere con la “salute mentale”: Pollena’s art è realtà

PAOLO PERROTTA

Pollena Trocchia – È assieme un murales e la fine (e l’inizio) di Pollena’s Art, il progetto che nel corso di questi mesi ha visto impegnati gli utenti dell’Unità operativa centro salute mentale di Pollena Trocchia nel realizzare sui muri esterni della vecchia casa comunale di Corso Umberto I un graffito di grosse dimensioni, presentato all’intera cittadinanza nel corso della cerimonia di conclusione dell’interessante progetto. “Aderendo a questo progetto da un lato abbiamo rivalutato uno degli edifici più importanti del paese, sia per la sua storia, sia perché tuttora in esso vengono celebrate le sedute del Consiglio comunale e ospitati gli uffici dei Servizi Sociali” ha spiegato il sindaco di Pollena Trocchia, Francesco Pinto, che ha aggiunto: “Allo stesso tempo, abbiamo anche contribuito a dare a quanti si sono cimentati nell’opera un’efficace occasione di recupero attraverso una forma d’arte moderna e coinvolgente”. Il progetto, realizzato all’interno del servizio di riabilitazione psichiatrica dell’Asl Na 3 Sud, è stato gestito dalla Cooperativa Litografi Vesuviani – Servizi Salute e Lavoro. “Iniziative del genere fanno definitivamente venir meno la concezione ormai superata di utenti del Dipartimento di Igiene Mentale messi ai margini della società” ha detto l’Assessore alle Politiche sociali, Pasquale Fiorillo. Grazie alla Cooperativa e a un writer professionista, infatti, nei mesi scorsi i protagonisti del progetto sono stati prima formati presso la sede della locale Protezione Civile e poi settimanalmente si sono dedicati a decorare il muro dell’ex casa comunale con un disegno scelto dall’amministrazione comunale tra le varie bozze proposte dal gruppo di lavoro. “Grazie a quest’iniziativa i partecipanti hanno sviluppato competenze che potranno tornare loro utili per l’integrazione sociale e lavorativa” ha concluso Fiorillo.

Fonte: http://www.loravesuviana.it/news/un-murales-per-abbattere-le-barriere-con-la-salute-mentale-pollenas-art-e-realta.html/

Graffiti dei pazienti del centro di salute mentale, domani si scoprono le opere

È fissato per domani, venerdì 31 luglio, l’appuntamento finale con il progetto Pollena’s Art, che nel corso di questi mesi ha visto impegnati gli utenti dell’Unità operativa centro salute mentale di Pollena Trocchia nel realizzare sui muri esterni della vecchia casa comunale di Corso Umberto I un graffito di grosse dimensioni, che sarà presentato all’intera cittadinanza nel corso della cerimonia in programma a partire dalle 16,30.

«Aderendo a questo progetto da un lato abbiamo rivalutato uno degli edifici più importanti del paese, sia per la sua storia, sia perché tuttora in esso vengono celebrate le sedute del Consiglio comunale e ospitati gli uffici dei Servizi Sociali» ha spiegato il sindaco di Pollena Trocchia, Francesco Pinto, che ha aggiunto: «Allo stesso tempo, abbiamo anche contribuito a dare a quanti si sono cimentati nell’opera un’efficace occasione di recupero attraverso una forma d’arte moderna e coinvolgente». Il progetto, realizzato all’interno del servizio di riabilitazione psichiatrica dell’Asl Na 3 Sud, è stato gestito dalla Cooperativa Litografi Vesuviani – Servizi Salute e Lavoro.

«Iniziative del genere fanno definitivamente venir meno la concezione ormai superata di utenti del Dipartimento di Igiene Mentale messi ai margini della società», ha detto l’Assessore alle Politiche sociali, Pasquale Fiorillo.

Grazie alla Cooperativa e a un writer professionista, infatti, nei mesi scorsi i protagonisti del progetto sono stati prima formati presso la sede della locale Protezione Civile e poi settimanalmente si sono dedicati a decorare il muro dell’ex casa comunale con un disegno scelto dall’amministrazione comunale tra le varie bozze proposte dal gruppo di lavoro. «Grazie a quest’iniziativa i partecipanti hanno sviluppato competenze che potranno tornare loro utili per l’integrazione sociale e lavorativa», ha concluso Fiorillo.

Fonte: https://www.ilfattovesuviano.it/2015/07/graffiti-dei-pazienti-del-centro-di-salute-mentale-domani-si-scoprono-le-opere/

POLLENA’S ART, UN MURALES REALIZZATO DA PAZIENTI PSICHIATRICI

pollena4NAPOLI – Graffiti, recupero urbano e riabilitazione viaggiano insieme per Pollena. Si è svolto nell’area mercatale adiacente al municipio l’evento finale del progetto Pollena’s Art realizzato all’interno del servizio di riabilitazione psichiatrica dell’ASL NA 3 Sud gestito dalla Cooperativa Litografi Vesuviani – Servizi Salute e Lavoro – Soc. Coop. Soc. a r.l. ormai da un anno.
Il progetto è stato realizzato dagli operatori e un esperto writer come tutor della Cooperativa, in collaborazione con il Dipartimento di Salute Mentale di Pollena Trocchia guidata dalla dottoressa Elena Capriola e dal Comune di Pollena Trocchia, che ha messo a disposizione i locali per la formazione teorica agli utenti e la parete comunale dell’area mercatale destinata al grande murales.

«Il gruppo riabilitativo è stato composto dagli utenti che avevano la passione per la pittura e l’arte dei murales e, inoltre, che avessero espresso la volontà di poter imparare ad esercitare le tecniche come dei veri writer professionisti. Lo scopo del progetto, come tutte le attività della Cooperativa, è quello di socializzazione e integrazione degli utenti con il territorio e le istituzioni». Lo ha dichiarato il presidente della cooperativa Litografi Vesuviani Annunziata D’Aiello. «Una iniziativa che ha messo insieme, dunque, esigenze e capacità diverse con un progetto sociale e di riqualificazione urbana che ha avuto un grande successo sul territorio con un’opera di riqualificazione urbana e restituendo a centinaia di pazienti psichiatrici una vita rinnovata», ha dichiarato il sindaco di Pollena Trocchia Francesco Pinto presente all’iniziativa insieme all’assessore Fiorillo.

Fonte: http://www.comunicareilsociale.com/2015/08/03/pollenas-art-un-murales-realizzato-da-pazienti-psichiatrici/

GIUNGE AL TERMINE IL PROGETTO POLLENA’S ART

VENERDÌ NEI PRESSI DELL’AREA MERCATALE LA PRESENTAZIONE DELL’OPERA!!!

È fissato per venerdì 31 luglio l’appuntamento finale con il progetto Pollena’s Art, che nel corso di questi mesi ha visto impegnati gli utenti dell’Unità operativa centro salute mentale di Pollena Trocchia nel realizzare sui muri esterni della vecchia casa comunale di Corso Umberto I un graffito di grosse dimensioni, che sarà presentato all’intera cittadinanza nel corso della cerimonia in programma a partire dalle 16.30. “Aderendo a questo progetto da un lato abbiamo rivalutato uno degli edifici più importanti del paese, sia per la sua storia, sia perché tuttora in esso vengono celebrate le sedute del Consiglio comunale e ospitati gli uffici dei Servizi Sociali” ha spiegato il sindaco di Pollena Trocchia, Francesco Pinto, che ha aggiunto: “Allo stesso tempo, abbiamo anche contribuito a dare a quanti si sono cimentati nell’opera un’efficace occasione di recupero attraverso una forma d’arte moderna e coinvolgente”. Il progetto, realizzato all’interno del servizio di riabilitazione psichiatrica dell’Asl Na 3 Sud, è stato gestito dalla Cooperativa Litografi Vesuviani – Servizi Salute e Lavoro. “Iniziative del genere fanno definitivamente venir meno la concezione ormai superata di utenti del Dipartimento di Igiene Mentale messi ai margini della società” ha detto l’Assessore alle Politiche sociali, Pasquale Fiorillo. Grazie alla Cooperativa e a un writer professionista, infatti, nei mesi scorsi i protagonisti del progetto sono stati prima formati presso la sede della locale Protezione Civile e poi settimanalmente si sono dedicati a decorare il muro dell’ex casa comunale con un disegno scelto dall’amministrazione comunale tra le varie bozze proposte dal gruppo di lavoro. “Grazie a quest’iniziativa i partecipanti hanno sviluppato competenze che potranno tornare loro utili per l’integrazione sociale e lavorativa” ha concluso Fiorillo.

Fonte: https://www.informiamopollenatrocchia.it/2015/07/29/giunge-al-termine-il-progetto-pollena-s-art/

Condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *